Lardo

Il lardo di suino nero dei Nebrodi ha colore bianco leggermente rosato o brunito. Ha un sapore delicato, a tratti dolce, e una struttura tenera e compatta. Le erbe aromatiche e le spezie con cui viene conciato lo rendono molto profumato. Questo salume si ottiene unicamente dal tessuto adiposo sottocutaneo del suino nero dei Nebrodi e ha un elevato valore nutrizionale.

Stagionatura


Dopo la macellazione il lardo viene squadrato, massaggiato con sale e sottoposto a un processo di salatura a secco. La salagione del lardo viene effettuata in vasche di acciaio o di pietra arenaria per un periodo compreso tra i 6 e i 12 mesi. La stagionatura avviene in locali naturali, idonei per grado di temperatura e umidit, e dura dai 3 agli 8 mesi.

Conservazione


Una volta aperto, il lardo deve essere conservato a temperatura ambiente, meglio se avvolto in una tela di cotone, oppure in frigo nel reparto frutta. In questultimo caso, prima del consumo, consigliato fare raggiungere al salume la temperatura ambiente.

Cucina


Il lardo in cucina impiegato in svariati modi. Si pu consumare al naturale, tagliando fette sottili che consentono di apprezzarne laroma e la morbidezza. Si pu trovare negli antipasti, su bruschette, o anche nei primi piatti, come tagliatelle con rag alla siciliana. Molto particolare il gusto del lardo accostato allagnello, al coniglio e al pollame.

Curiosità


Nei tempi antichi il consumo di lardo era molto diffuso, soprattutto fra i ceti meno abbienti che lo usavano come condimento al posto dellolio di oliva, il cui costo era molto elevato. Oggi le abitudini alimentari sono mutate e si tende a consumare soprattutto grassi di origine vegetale.