Capicollo

Un rosso intenso, marezzato, caratterizza il colore di questo insaccato, prodotto con carni di suino nero dei Nebrodi derivanti dal taglio del muscolo del collo. La carne è conciata con sale, pepe e talvolta peperoncino. Ha un gusto intenso e delicato, e un profumo molto gradevole.

Stagionatura


Dopo la salagione, si procede alla chiusura del salume con budello naturale e con un velo di spugna. In seguito, esso viene inserito in una reticella e seccato con liste di canna (steccatura). Segue un periodo di asciugatura in ambiente termo condizionato per 24-48 ore. La stagionatura avviene in ambienti naturali costruiti in pietra arenaria e malta di terra (Catoj) per un periodo compreso dai 3 ai 5 mesi.

Conservazione


Una volta aperto, il salume deve essere conservato a temperatura ambiente, meglio se avvolto in una tela di cotone, oppure in frigo nel reparto frutta. In quest’ultimo caso, prima del consumo, è consigliato fare raggiungere al salume la temperatura ambiente.

Cucina


Il capicollo si può consumare come antipasto, affettato insieme a pane o crostini. Per esaltarne il gusto si consiglia di accompagnarlo con un bicchiere di vino rosso.

Curiosità


Non disponibile